Una storia tira l'altra... » Pozzo di Giacobbe Onlus

Una storia tira l’altra…

Questa è la storia di un’idea nata per caso qualche mese fa, quando le restrizioni anti covid erano più stringenti rispetto ad oggi, e impedivano incontri e relazioni. È la storia di un’idea che ha saputo evolversi, crescere, passare di mano in mano e trasformarsi, arrivando più lontano di quanto previsto.

Per fare compagnia a chi stava vivendo un momento di difficoltà in ospedale, nel periodo di Pasqua avevamo pensato di realizzare qualche video in cui i ragazzi e le ragazze che frequentano lo Spazio Giovani Al Kalè avrebbero letto alcune storie tratte da “Favole al telefono” di Gianni Rodari.

Questa attività, inizialmente pensata nell’ambito del progetto HERO, si è poi ampliata ed ha coinvolto i ragazzi della scuola media Dante Alighieri di Quarrata che svolgono il servizio civile scolastico del progetto WelComE. Questi, insieme a insegnanti ed educatori, hanno portato la lettura delle favole dentro alcune RSA della zona attraverso collegamenti via Meet (ne abbiamo parlato anche su Huffington Post!).

L’incontro con i nonni si è strutturato dunque nell’ambito del progetto WelComE, ed è diventato un appuntamento fisso di scambio intergenerazionale tra giovani e “giovani da più tempo”, come diciamo noi. Non solo letture, ma anche racconti di vita vissuta, momenti musicali, convivialità.

“Una storia tira l’altra”, è proprio vero! Il nome dell’attività non poteva essere più azzeccato, perché nel corso della sua realizzazione è successo proprio così. L’idea ha preso vita nel giardino dello Spazio Giovani, poi è andata oltre raggiungendo una scuola, nuove persone, altri studenti, fino ad arrivare dove sappiamo, dai nonni ospiti delle RSA.

Un’idea che passa di mano in mano, che si evolve e crea nuova linfa intrecciando capacità, strumenti, ed esperienze diverse è il tipo di idea che andiamo cercando, perché siamo convinti che sia questa la chiave per costruire relazioni capaci di vivere oltre i progetti e le scadenze, di agire a livello di sistema e generare altre idee, coinvolgendo sempre più persone e nuove forze. Sono queste, secondo noi, le relazioni capaci di costruire comunità.

Vi presentiamo dunque i video dei ragazzi dello Spazio Giovani che hanno letto per voi 4 favole al telefono:

Alice cascherina – letta da Orlando, Andrea, Iacopo e Ilaria

Il paese senza punta – letta da Sara, Tommaso, Erica e Benedetta

Il cacciatore sfortunato – letta da Giulio, Filippo, Kasim e Davide

Il paese con l’esse davanti – letta da Sara, Marco e Benedetta

Il primo video è la favola di “Alice cascherina” con un’illustrazione realizzata da Diana.

Buona visione! E chissà che quest’idea non ci riservi altre sorprese! 😉

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.